loading
loading

Condizionatore per l'estate al fresco? Ecco da dove partire

Iniziamo già con il conto alla rovescia verso l’estate e magari le vacanze? No, è troppo presto, lo sappiamo. Però parliamo di estate perché questo è il momento giusto per attivarsi, se state pensando di installare un condizionatore per godervi una casa più fresca nella prossima stagione. Se calcoliamo i tempi per richieste di informazioni, preventivi, scelta dell’impianto e lavori, infatti, è bene fare una “partenza intelligente” per evitare il periodo di maggiori urgenze per le imprese. 

Sul mercato esistono un’infinità di impianti di condizionamento, in tante fasce di prezzo e con caratteristiche differenti: come scegliere il più adatto alla nostra casa? Ci sono tanti fattori in gioco e nelle prossime settimane ne parleremo da diversi punti di vista. Per cominciare però è sempre bene chiarire il quadro generale: proviamo a farlo partendo da alcune questioni di base.

Quali tipi di impianti esistono? Quale va meglio in casa o in ufficio?
Quando si parla di condizionatori si distinguono in genere due categorie: commerciale e residenziale. Il funzionamento di base è lo stesso, cambia la potenza (e il consumo di energia) in fase di utilizzo.
Un impianto di tipo residenziale può essere:

  • split, con un’unità esterna e alcune unità interne montate a parete o a pavimento
  • canalizzato, in genere installato nel controsoffitto.

Gli impianti commerciali sono analoghi, ma hanno una maggiore potenza e quindi generano una ventilazione più forte. Si sceglie un impianto commerciale, quindi, quando gli ambienti sono ampi e c’è bisogno di fare arrivare l’aria fresca anche in zone piuttosto distanti. Conviene sempre chiedere il parere di un tecnico, ma per un ufficio piccolo - ad esempio - potrebbe andare benissimo un impianto di tipo residenziale.

 Quanto consuma in media un condizionatore?
Un impianto residenziale con una o due unità split in genere raggiunge una potenza intorno ai 500W. In caso di sistemi con tre o quattro unità interne si può arrivare anche ad 1 kW di assorbimento.

 La manutenzione è obbligatoria? 
Le regole dipendono dalla potenza dell’impianto e dal contenuto di gas al suo interno. Per le potenze superiori ai 12kW sono obbligatori il censimento della macchina nel CURIT, il Catasto Unico Regionale, e la manutenzione ogni 4 anni. Se nel circuito frigo c’è una quantità di gas superiore ad una determinata soglia, ogni anno bisogna fare una prova di tenuta. In genere comunque gli impianti residenziali sono sotto questi limiti, quindi non richiedono adempimenti burocratici particolari. Per garantire il buon funzionamento dell’impianto e la salubrità dell’aria, però, una manutenzione periodica è consigliata. 

Quanto e come usare il condizionatore?
Per sposare al meglio comfort e salute è essenziale non creare una differenza di temperatura troppo alta fra l’esterno e l’interno. Il nostro consiglio è di far funzionare il condizionatore in modo da ottenere al massimo 5 gradi in meno rispetto alla temperatura esterna, per non avere un’escursione troppo forte e poco salutare quando si esce o si entra. Un’opzione interessante sono i condizionatori con il sistema per deumidificare, che possono aiutare a migliorare il comfort senza abbassare troppo la temperatura.

Leggi anche...

La temperatura ideale in casa
La temperatura ideale in casa

Pubblicato: 02 Dicembre 2019

Ambiente per ambiente. 20 – 21 gradi è la temperatura ideale consigliata all'interno di un'abitazione. Ogni stanza della casa però, essendo adibita ad attività diverse,...
Condizionatore, per il tagliando è meglio non aspettare il caldo
Condizionatore, per il tagliando è meglio non aspettare il caldo

Pubblicato: 25 Giugno 2020

Giugno è partito con un clima ancora un po’ “pazzerello”... forse è ancora presto per pensare al condizionatore o al climatizzatore, giusto? Non proprio. Meglio partire...
Il 17 luglio, un anniversario sempre fresco
Il 17 luglio, un anniversario sempre fresco

Pubblicato: 17 Luglio 2020

Oggi compie 118 anni, ma se li porta bene. Il primo impianto per l'aria condizionata infatti fu installato a New York il 17 luglio 1902, nel quartiere di Brooklyn....

Guarda anche...

Rimani sempre aggiornato con la nostra newsletter

Per favore inserisci un nome valido
Per favore inserisci un cognome valido
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Selezionare la casella per procedere

Via dei Sedini, 47/C
23017 Morbegno (SO) - Italia
Tel. +39 0342 612 459
info@emmetisnc.com
PEC: emmeti.snc@pec.it
P.Iva: 00610640146
R.E.A.: SO - 43032

-
Lissone (MB)
Tel. +39 388 899 60 24