Impianti da sanificare? Occhio alle certificazioni

Sanificazione degli impianti di condizionamento

Per la “fase 2” la sicurezza nei locali pubblici e negli ambienti di lavoro sarà un elemento fondamentale, gli esperti non si stancano di ripeterlo.

Oltre alle indicazioni su spazi, distanze e dispositivi di protezione, un elemento chiave è la sanificazione di ambienti e apparecchiature, soprattutto degli impianti di climatizzazione estiva e invernale composti da fan-coil, ventilconvettori, impianti di condizionamento e di trattamento aria. Tutti elementi soggetti alle prevenzioni contro il Covid-19 che le imprese devono applicare in questa fase di ripartenza.

Le recenti norme nazionali prevedono delle agevolazioni alle imprese sui costi sostenuti per questi interventi, ma bisogna fare attenzione ai requisiti richiesti per ottenerle.

Nel caso degli impianti termoidraulici, infatti, l'azienda che esegue l'intervento di sanificazione deve possedere la certificazione F-gas, che riguarda le attività di installazione, riparazione, manutenzione, assistenza o smantellamento di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria, pompe di calore fisse e apparecchiature di protezione antincendio contenenti gas fluorurati a effetto serra.

In Emmeti disponiamo di tutti gli strumenti per effettuare le sanificazioni degli impianti, siamo abilitati a queste operazioni e in squadra possiamo contare su tecnici certificati: per informazioni potete contattarci tramite il modulo presente sul sito, telefonare allo 0342.612459 o scrivere un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il nostro staff è pronto a darvi tutte le indicazioni dettagliate per una sanificazione in piena sicurezza e con tutti i requisiti previsti per accedere alle agevolazioni.

  • Visite: 122

Di nuovo al lavoro, in sicurezza: riprendiamo le attività programmate

Kit di sicurezza per i tecnici Emmeti

Con un nuovo kit per la sicurezza, i nostri tecnici sono pronti a ripartire con tutte le normali attività, dopo qualche settimana di stop. Da metà marzo ad oggi, infatti, abbiamo garantito soltanto gli interventi per le urgenze, chiudendo l'ufficio e portando avanti l'attività in smartworking, per fare la nostra parte nell'impegno comune contro il coronavirus. Eravamo fra le aziende escluse dal blocco (ricordate le suddivisioni in base ai codici Ateco?), ma abbiamo deciso di seguire questa via per aiutare a non diffondere il Covid-19.

Ora ripartiamo anche con le attività non legate ad un'urgenza, come le manutenzioni programmate: abbiamo già contattato alcuni clienti per mettere in calendario la visita dei nostri tecnici, man mano riprenderemo l'agenda per tutti.
Come sappiamo la situazione pian piano sembra migliorare, ma richiede ancora grande attenzione, rispetto delle regole e le giuste precauzioni.

Per questo ogni operatore impegnato negli interventi di manutenzione e simili sarà dotato di un kit apposito, basato sulle indicazioni delle autorità per il contenimento del virus: mascherina, gel disinfettante per le mani, guanti monouso e visiera. Un po' diverso dai soliti ferri del mestiere, in effetti, ma è utile per la tranquillità di tutti.

Per avere informazioni più dettagliate, potete contattarci attraverso questo modulo.

  • Visite: 295

Da casa, sempre pronti ad aiutarvi per le vostre case

Al lavoro da casa, per la sicurezza di tutti

Visti gli sviluppi della situazione legata al Covid-19, da qualche giorno il nostro ufficio di Morbegno è temporaneamente chiuso e le operazioni di manutenzione ordinaria sono sospese.

Siamo reperibili per le urgenze, per garantire il servizio ai clienti sensibili, come cliniche e case di cura, così come ai condomini e ai privati: i tecnici saranno a disposizione soltanto per gli interventi di emergenza, che verranno condotti rispettando scrupolosamente tutte le precauzioni per prevenire la diffusione del coronavirus.

Il nostro lavoro comunque non si è fermato: stiamo operando in smart-working per le varie attività dell'azienda, così da tutelare la salute di tutti. Le richieste che non sono legate ad interventi di emergenza si potranno inviare attraverso il modulo dei contatti del nostro sito.

Chi si ritrova con la caldaia che fa qualche piccolo capriccio, poi, può consultare la sezione delle domande frequenti oppure guardare i video pubblicati sulla nostra pagina Facebook, che danno indicazioni pratiche per risolvere da soli alcuni dei problemi più frequenti. E seguendo le nostre pagine social anche nei prossimi giorni troverete consigli e suggerimenti utili.

Non sono giorni facili, ma siamo convinti che insieme ce la faremo.

  • Visite: 424

Distanti, ma uniti nella solidarietà: un gesto concreto per aiutare contro il Covid-19

Un gesto di solidarietà per i nostri ospedali contro il coronavirus

Sono tempi difficili per tutti, ma la solidarietà in Valtellina e Valchiavenna non si ferma.
Un impegno fatto di tanti piccoli gesti, nella vita quotidiana o attraverso le iniziative a sostegno della lotta contro il Covid-19.
La raccolta fondi “Per i nostri ospedali” lanciata dalla Fondazione ProValtellina, ad esempio, in poco tempo ha superato i 500mila euro, grazie alle donazioni di enti, privati e aziende come Emmeti.

Risorse che si trasformano subito in aiuti concreti: “Abbiamo individuato dieci progetti, dalle mascherine per gli operatori alle attrezzature per gli ospedali”, ha spiegato il presidente di ProValtellina Marco Dell'Acqua in una recente intervista al settimanale Centro Valle.
“In questo momento stiamo supportando i pazienti guariti, perché una volta dimessi non possono tornare da soli alle loro abitazioni e neppure avvalersi dei parenti e quindi abbiamo istituito un servizio ad hoc con la Croce Rossa – ha proseguito -. Sempre con la Cri garantiamo l'acquisto e il recapito dei medicinali per le persone anziane. Abbiamo acquistato 100 mila mascherine, che abbiamo destinato agli ospedali di Sondrio e di Sondalo e alla Asst, e altre ne acquisteremo a breve per le Rsa e i volontari di Cri e Protezione civile. Quindi abbiamo comprato diversi saturimetri e donato un’ambulanza a Valtellina Soccorso”.

La raccolta fondi non si ferma, hanno spiegato da ProValtellina, perché “i bisogni sono tanti”. Per chi può e vuole dare il suo contributo, sono stati attivati due conti correnti, utilizzando #perinostriospedali come causale del versamento. 

Un modo per dimostrarci uniti, anche nella distanza che ora dobbiamo mantenere per fermare la diffusione del virus.

  • Visite: 327

Facciamo la nostra parte per la sicurezza di tutti

In Emmeti, gel lavamani e mascherine per lavorare più sicuri e sereni

Azioni concrete per portare avanti il lavoro quotidiano in sicurezza, un segno di attenzione verso i nostri clienti e i nostri dipendenti, un impegno che nasce dal senso civico richiesto a ciascuno di noi ogni giorno, ma specialmente in questo periodo. Di fronte alla situazione creata dal coronavirus, in Emmeti abbiamo deciso di introdurre una serie di interventi di prevenzione, oltre a seguire scrupolosamente i provvedimenti emessi a livello nazionale. Utilizzando qualche accorgimento pratico nel lavoro di tutti i giorni, insomma, vogliamo fare la nostra parte in modo da poter stare tutti più tranquilli, insieme.

Ecco perché nella nostra sede e durante le visite dei nostri tecnici ci vedrete applicare alcune semplici misure operative, che seguono le indicazioni date da medici ed esperti per prevenire – ognuno nella propria quotidianità - la diffusione del coronavirus.

Nei nostri uffici quindi troverete dei dispenser di gel disinfettante per le mani, che viene utilizzato regolarmente dai nostri dipendenti e mettiamo a disposizione di tutti i nostri clienti che arrivano a trovarci: lavarsi bene le mani è uno dei suggerimenti per la prevenzione, il distributore di gel senza risciacquo ci sembra una soluzione rapida e pratica per tutti.

I nostri tecnici, invece, durante le uscite avranno una dotazione un po' più ampia del solito, sempre seguendo le raccomandazioni degli esperti. Oltre ai soliti ferri del mestiere, infatti, ognuno di loro porterà con sé il gel disinfettante per le mani, mascherine facciali di protezione e guanti in silicone. In questo modo garantiremo più sicurezza durante ciascun intervento, per la tranquillità di tutti noi.

È un periodo particolare, ma seguendo le regole tutti insieme possiamo andare avanti più sereni.

  • Visite: 783
emmeti Logo

SEDE

EMMETI S.n.c. di Squaratti Clemente
Via dei Sedini, 47/C
23017 Morbegno (SO) - Italia
Tel. +39 0342.612459
Fax. +39 0342.610386
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P.Iva: 00610640146
R.E.A.: SO - 43032 

Certificazioni

Certificazione di conformità F-gas
Certificate: KI-079434

Certificazione ISO 9001:2015
Certificate: 13691 - A

accredia - kiwa